TAPPE UCRAINA VIAGGIO 2011

TAPPE UCRAINA VIAGGIO 2011

MAPPA =

PERCORSO =

TABELLA =

TRANSITO LUNGO =

LINK =

FOTO DEL GIORNO =

FOTO GALLERY =

18^ Tappa. Domenica 8 maggio Galati Izmail  Romania Moldovia Ucraina km 115

vado a Messa chiesa (Cattolica) e quando esco esce il sole …ri..parto

Confine ..x pochi km entro pure in Moldavia x poi passare definitivamente in ucraina il cartello da il benvenuto le strade.. no

dopo una decina di km contro vento nella frontiera x Vulocanesti nuovamente in Moladavia non mi lasciano entrare  x’ interdetta ai privati che fare torno indietro.. mi viene da piangere con le strade colabrodo e controvento, alla media di 10 all’ora facevo prima a piedi

tanta.. tanta..tanta fatica in compenso finisco nel paradiso dei volatili…altro che la Camurge o il Polesine

gli unici 2 km senza buche pare mi portino all’infinito anzi… in paradiso …non sembra vero li fotografo..dalle buche e sollecitamento gli ultimi 5 km li faccio sui pedali x’ mi si rompe la sella..alla fine Izmail…e c’è perfino la banda..qui è giorno di festa e pure domani… riuscirò a riparare la sella?

Lunedì 9 Maggio. Giornata di Riposo x sella rotta

con il taxi  in cerca di un saldatore senza sapere la lingua e nel giorno della ricorrenza festiva ..grazie a Igor e Dima tuttok

e mi…godo così la Festa…mamma mia che belli questi Ucraini belli e gentili

superlativa e superba cantante ma la mia semplicità la “disarma” e l’addolcisco

il tempo è stato clemente e la festa è arrivata al termine..una bimba perde il suo palloncino si alza in cielo come il canto di questa stupenda gente…il loro viso rimarrà im-presso..penso x fortuna la sella si è “ROBOTA” non tutti gli eventi negativi vengono a nuocere 

19^Tappa 10 maggio Izmaiol – Tatarburasch km 100

20^ Tappa 11 Maggio. Tatarburasch – Odessa km 155

…la terra appena coltivata ha lo stesso odore “profumo” in tutte le parti del mondo

Odessa x non dimenticare

La scalinata Potëmkin.. questa volta dirigo io mah..più che il famoso e tragico film.. ricordo la parodia di Fantozzi

21^Tappa 12 maggio. Odessa – Nikolajev 135

mentre canto un insetto mi entra in bocca e mi  morde la lingua…evidentemente non era gradita la mia voce.. stonata ??

22^Tappa 13 maggio Nikolajev Kalanciak km 155

Albergo con ..formiche a Kalanciak

23^ Tappa 14 maggio Kalanciak Zankoj km 125

..dopo le strade colabrodo mi dicono che dovrei attraversare i  binari x raggiungere il centro di Zancoj nemmeno fossi matto ..altre allungatorie e poi finalmente…riesco anzi meglio dire esco da altri ostacoli..penso se sono queste le premesse chissà cosa mi aspetta in città????  …invece tanta simpatia e cordialità ed un ottimo albergo da far invidia ai nostri nazionali

e poi alla sera il solito temporale.. finimondo  proprio come quelli di ..c’era una volta

24^ Tappa 15 maggio Zancoj- Feodasia km 135

incontro una boscaiola solitaria le do una mano..incontro pure 2 autostoppisti ..ma sulla mia bici c’è posto solo x… una

Petosino Mar Nero tutta in bicicletta…sembra una favola..una bolla di sapone ..o magari è tutto vero ??? da qui già mi sembra di intravedere l’Armenia dove lavorai 20 anni fa come volontario della Protezione Civile durante il terribile terremoto e dove ora Padre Mario e suor Chiara lavorano e mi aspettano

 

Leave a reply